Nel 2012 al Premio internazionale della Scuola di Cultura Cattolica di Bassano del Grappa ricorrono tre anniversari: il trentesimo compleanno del Premio, i cinquant’anni dalla fondazione del Comune dei Giovani, i cent’anni dalla nascita di Don Didimo Mantiero.

«Fin da quando è nato 30 anni fa, il Premio alla Cultura Cattolica della città di Bassano ha sempre avuto come obiettivo quello di indicare al pubblico delle personalità che, nel loro specifico ambito di competenza, abbiano saputo “fare della fede cultura”, come diceva Papa Giovanni Paolo II. Non a caso nel tempo sono stati premiati esponenti di tutti i campi del sapere: dalla filosofia alla teologia, dal giornalismo al cinema, dalla musica alla letteratura, dalla scultura alla scienza. Tutti i premiati sono accomunati dall’essere riusciti ad avere uno sguardo particolare sulla realtà e sull’uomo, uno sguardo determinato dalla loro fede in Gesù Cristo. Queste personalità sono la conferma che la fede non è un limite nell’esercizio della ragione, ma semmai è qualcosa che potenzia la capacità della ragione di comprendere la realtà e di dare un giudizio su di essa». Così si esprime il Presidente della Scuola di Cultura Cattolica Andrea Mariotto.