La scuola così «vissuta» diventa una realtà in cui scoprire, a partire dalla verità inscritta nei cuori di ciascun ragazzo, i talenti personali da mettere a servizio degli altri; qualcosa di molto diverso dalla trasmissione di nozioni a cui siamo stati abituati. L’autore ci fa partecipi delle sue esperienze «sul campo» («caffè letterari», cineforum, «zibaldoni personali»…) e racconta il viaggio educativo offrendo consigli concreti per affrontare con allegria e curiosità il «suono della campanella» fin dal primo giorno di scuola. Ma ci sono anche alcune provocazioni: il rilancio dello studio della retorica, del latino, il ritorno al caro vecchio tema…

Giovanni Fighera, insegnante di italiano e latino nei Licei, giornalista, scrittore e blogger, collabora con l’Università degli Studi di Milano. Con la stessa casa editrice ha pubblicato anche «Che cos’èdunque la felicità mio caro amico?», La Bellezza salverà il mondo, «Amor che move il sole e l’altrestelle», «Che cos’è mai l’uomo perché di lui ti ricordi?».