I PROMESSI SPOSI E IL SUGO DELLA STORIA.

RENZO INCONTRA FRA CRISTOFORO AL LAZZARETTO DI MILANO.

Dopo differenti traversie a Milano, trovata la casa di donna Prassede e di don Ferrante, dove è ospite Lucia, e fatta l’amara scoperta che l’amata si è ammalata di peste, Renzo si reca al lazzaretto nella speranza di poterla riabbracciare viva.

Ad un certo punto, Renzo vede un frate cappuccino che alla distanza di cento passi sembra avere «tutto il fare, tutta la forma del padre Cristoforo». Renzo lo segue con gli occhi fin quando non comprende che è proprio lui, sporco, emaciato, malato.

Il frate fu trasferito a Rimini dal padre provinciale su richiesta del Conte zio. Quando questi morì, però, il frate chiese e ottenne di poter andare a Milano per curare gli ammalati del lazzaretto e dare la vita per il prossimo.

Del tutto ignaro delle disavventure di Renzo e Lucia, pieno di commozione e di curiosità, fra Cristoforo chiede al giovane se si sia sposato con l’amata.