altAll’udienza generale del 7 gennaio 2015, Papa Francesco dopo la pausa natalizia ha ripreso le sue catechesi sulla famiglia, meditando sulla figura della madre. Indispensabile nella Chiesa e in ogni società che voglia essere pienamente umana. Proprio in questi giorni la liturgia «ha posto dinanzi ai nostri occhi l’icona della Vergine Maria Madre di Dio. Il primo giorno dell’anno è la festa della Madre di Dio, a cui segue l’Epifania, con il ricordo della visita dei Magi». La Madonna è la madre per eccellenza che, «dopo averlo generato, presenta il Figlio al mondo. Lei ci dà Gesù, lei ci mostra Gesù, lei ci fa vedere Gesù». Così Maria è icona di tutte le madri del mondo.

«Ogni persona umana deve la vita a una madre, e quasi sempre deve a lei molto della propria esistenza successiva, della formazione umana e spirituale». Oggi però si assiste a un paradosso. La figura della madre è «molto esaltata dal punto di vista simbolico, – tante poesie, tante cose belle che si dicono poeticamente della madre».