I PROMESSI SPOSI E IL SUGO DELLA STORIA

giovedì 25 novembre 2021 alle ore 10:30

Oggi vedremo la conversione di Lodovico che diviene frate con nome di Cristoforo. Racconteremo poi la visita del frate al palazzotto di don Rodrigo.

L’ambiente in cui compare don Rodrigo appare minaccioso, allo stesso modo degli esseri umani che lo abitano. Non compare, invece, alcuna descrizione di don Rodrigo, particolare importante, perché tutti i personaggi del romanzo sono sempre presentati prima dal punto di vista fisico. L’autore vuole descrivere il nobile attraverso i simboli del suo potere: il palazzotto, gli abitanti del paese asserviti, i bravi, il banchetto sfarzoso e opulento a cui il frate assiste non appena viene ricevuto, i discorsi dei nobili.

Domina nell’ambiente la dimensione del rumore, non quella della musica, del suono, della comunicazione: una commistione confusa di forchette, piatti, voci discordi che cercano «a vicenda di soverchiarsi», emblema della legge del più forte, di chi alza maggiormente la voce, antitesi del dialogo e dell’uso dell’argomentazione ragionevole.