I PROMESSI SPOSI

Dietro le quinte del grande romanzo

Dietro le quinte del grande romanzo è una rilettura del capolavoro
di Alessandro Manzoni al di là di schemi e letture cristallizzate
dell’opera, nella prospettiva di cogliere il sugo della storia,
episodio dopo episodio, alla ricerca di risposte su tante curiosità.

GIOVANNI FIGHERA

Insegnante di italiano e latino nei Licei, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e blogger, Giovanni Fighera collabora con il dipartimento di Filologia moderna dell’Università degli Studi di Milano e con alcune testate giornalistiche e radio. Oltre a La ragione del cuore ha un altro blog personale: Il sugo della storia (su Tempi.it). Su Radio Maria conduce la trasmissione In viaggio con Dante verso le stelle. Su Radio 5.9 conduce trasmissioni di sua ideazione con cadenza settimanale.
Leggi tutto…

ULTIMI LIBRI

Fatti ispirare dagli ultimi libri usciti!

I promessi sposi. Dietro le quinte del grande romanzo

I promessi sposi. Dietro le quinte del grande romanzo è una rilettura del capolavoro di Alessandro Manz ...

In uscita lunedì 13 settembre 2021 il nuovo libro DANTE E PETRARCA. IL DUELLO

Conosciamo la vita di Petrarca con maggiore profondità di quanto si conoscano le vicende degli uomini vi ...

Principato – La divina Commedia

SCHEDA DEL LIBRO Perché leggere la Commedia, a più di settecento anni dalla sua composizione? Il capo ...

In uscita a settembre PARADISO. IN VIAGGIO CON DANTE VERSO LE STELLE

Il Paradiso è una cantica bellissima che conduce Dante nel luogo in cui il desiderio di felicità e di s ...

PIRANDELLO IN CERCA D’AUTORE

SCHEDA DEL LIBRO Alla riscoperta di Pirandello al di là degli schemi, delle forzature, dei pregiudizi d ...

PARADISO: ANDATA E RITORNO. IN VIAGGIO CON DANTE

SCHEDA DEL LIBRO Qual è la cantica più bella? Come inoltrarsi nel nuovo linguaggio del Paradiso dantes ...

TRA I BANCHI DI SCUOLA

PREFAZIONE DI MARIA GLORIA RIVA Storie, volti e suggestioni. È l’ossatura di questo libro: entri pi ...

IL MATRIMONIO DI RENZO E LUCIA

«I giovani debbono leggerlo»: così si è espresso papa Francesco in una delle sue catechesi sul matrim ...

TRE GIORNI ALL’INFERNO. In viaggio con Dante

Quando concepì Dante la stesura della Commedia? Davvero gli ultimi tredici canti del Paradiso erano anda ...

IL PURGATORIO: RITORNO AL PARADISO PERDUTO

Davvero il Purgatorio è un’invenzione medievale, come sosteneva Le Goff? Quali testi letterari prima d ...

Che cos’è, dunque, la felicità, mio caro amico?

PREFAZIONE DI MONS. LUIGI NEGRI Carissimo Giovanni, ti ringrazio di avermi fatto leggere in antepri ...

LA BELLEZZA SALVERA’ IL MONDO

PREFAZIONE DI STEFANO ZECCHI E’ un libro coraggioso, che sa interrogare la tradizione e testimoniarl ...

Segui le trasmissioni su:
Radio Maria

Segui le trasmissioni su:
Radio Vaticana

Segui le trasmissioni su:
Radio 5.9

Ascolta:
Audio Book

ULTIMI ARTICOLI

Ultimi Appuntamenti

Giovedì 24 novembre su Radio Maria I PROMESSI SPOSI E IL SUGO DELLA STORIA

Giovedì 24 novembre ORE 10: 30 su Radio Maria I PROMESSI SPOSI E IL SUGO DELLA STORIA. Titolo: RENZO IN SALVO NELLA BERGAMASCA E IL SENSO DELLA GRATITUDINE.

Desenzano 28 novembre. TRE GIORNI ALL’INFERNO. Tra abbracci, volti e mani

La Commedia parla dell’uomo, della vita, e lo fa con la potenza e la capacità di comunicazione del genio proprio di Dante. Se tutti sono colpiti dalle parole cortesi di Francesca, dalla forza d’animo di Farinata e dal suo desiderio di «ben far», dall’ardore di conoscenza di Ulisse è perché il poeta racconta storie che testimoniano il cuore dell’uomo di ogni tempo. La Commedia ci spalanca una finestra sulla vita e sull’uomo di oggi, come del passato. Avvertiamo una comunione universale tra noi moderni e gli antichi, tra la nostra e la loro aspirazione alla salvezza, alla felicità e all’eternità. Ci accorgiamo che l’antico Dante sa esprimere noi stessi meglio di quanto sappiamo fare noi, così come il maestro Virgilio nel viaggio sa intendere il discepolo meglio di quanto questi sappia fare.

MONZA 13 novembre 2022 ore 11. FAMA & BELLEZZA. Quanto è vero il “Mi...

I giovani sono bombardati dall’idea che si possa diventare famosi, vogliono essere cliccati, ottenere quanti più «Mi piace», segno di esistenza in vita, di riconoscimento. La facilità del servizio, l’eliminazione della fatica, del dispendio inutile di tempo, dell’immediatezza del consumo e della rapidità dell’ottenimento della fama senza un giusto percorso graduato sono elementi che contraddistinguono un’epoca incentrata sul «piacere» più che sulla «roba». In sostanza questo sviluppo è direttamente scaturente dall’esasperazione del piacere, anche virtuale, cioè non reale, e del tempo come unica dimensione fondamentale. La dimensione del luogo dove accade un fatto, dove incontri la persona, dove parli e ti confronti è considerata secondaria o, meglio, il luogo può anche essere un non luogo, virtuale, non reale, fittizio e ingannevole, mentre si deve avere l’impressione di poter gestire il tempo senza perdere neanche un istante. Sempre più, oggi, la comunicazione è caratterizzata da urgenza di immediatezza, come se non fosse tanto importante il messaggio veicolato, la profondità, la possibilità di un’apertura nel rapporto, quanto la dimostrazione di essere in una comunità, di appartenere appunto ad una community.