I PROMESSI SPOSI

Giunti-clio. Nuova edizione

I Promessi Sposi per la Scuola Secondaria di secondo grado presenta
un approccio accessibile all’analisi del classico romanzo manzoniano,
riprodotto integralmente. Grazie alla struttura agile, non appesantita
da note e illustrata, invita a una lettura scorrevole del testo.

GIOVANNI FIGHERA

Insegnante di italiano e latino nei Licei, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e blogger, Giovanni Fighera collabora con il dipartimento di Filologia moderna dell’Università degli Studi di Milano e con alcune testate giornalistiche e radio. Oltre a La ragione del cuore ha un altro blog personale: Il sugo della storia (su Tempi.it). Su Radio Maria conduce la trasmissione In viaggio con Dante verso le stelle. Su Radio 5.9 conduce trasmissioni di sua ideazione con cadenza settimanale.
Leggi tutto…

ULTIMI LIBRI

Fatti ispirare dagli ultimi libri usciti!

GIUNTI-CLIO. NUOVA EDIZIONE DEI PROMESSI SPOSI a cura di Giovanni Fighera

IL LIBRO IN DUE MINUTI  I Promessi Sposi per la Scuola Secondaria di secondo grado presenta un approcci ...

I promessi sposi. Dietro le quinte del grande romanzo

I promessi sposi. Dietro le quinte del grande romanzo è una rilettura del capolavoro di Alessandro Manz ...

In uscita lunedì 13 settembre 2021 il nuovo libro DANTE E PETRARCA. IL DUELLO

Conosciamo la vita di Petrarca con maggiore profondità di quanto si conoscano le vicende degli uomini vi ...

Principato – La divina Commedia

SCHEDA DEL LIBRO Perché leggere la Commedia, a più di settecento anni dalla sua composizione? Il capo ...

In uscita a settembre PARADISO. IN VIAGGIO CON DANTE VERSO LE STELLE

Il Paradiso è una cantica bellissima che conduce Dante nel luogo in cui il desiderio di felicità e di s ...

PIRANDELLO IN CERCA D’AUTORE

SCHEDA DEL LIBRO Alla riscoperta di Pirandello al di là degli schemi, delle forzature, dei pregiudizi d ...

PARADISO: ANDATA E RITORNO. IN VIAGGIO CON DANTE

SCHEDA DEL LIBRO Qual è la cantica più bella? Come inoltrarsi nel nuovo linguaggio del Paradiso dantes ...

TRA I BANCHI DI SCUOLA

PREFAZIONE DI MARIA GLORIA RIVA Storie, volti e suggestioni. È l’ossatura di questo libro: entri pi ...

IL MATRIMONIO DI RENZO E LUCIA

«I giovani debbono leggerlo»: così si è espresso papa Francesco in una delle sue catechesi sul matrim ...

TRE GIORNI ALL’INFERNO. In viaggio con Dante

Quando concepì Dante la stesura della Commedia? Davvero gli ultimi tredici canti del Paradiso erano anda ...

IL PURGATORIO: RITORNO AL PARADISO PERDUTO

Davvero il Purgatorio è un’invenzione medievale, come sosteneva Le Goff? Quali testi letterari prima d ...

Che cos’è, dunque, la felicità, mio caro amico?

PREFAZIONE DI MONS. LUIGI NEGRI Carissimo Giovanni, ti ringrazio di avermi fatto leggere in antepri ...

Segui le trasmissioni su:
Radio Maria

Segui le trasmissioni su:
Radio Vaticana

Segui le trasmissioni su:
Radio 5.9

Ascolta:
Audio Book

ULTIMI ARTICOLI

Ultimi Appuntamenti

26-1-2023. La conversione dell’Innominato nella trasmissione “I promessi sposi e il sugo della storia”

La conversione del Manzoni e quella dell’Innominato Un amico molto stretto di Alessandro Manzoni come Ermes Visconti, che condivise con lui il percorso di conversione, appuntò a margine delle pagine autografe del Fermo e Lucia che lo scrittore, raccontando la conversione dell’Innominato, aveva voluto svelare anche il segreto della sua.

Su Radio Maria giovedì 22 ore 10:30. I Promessi sposi e il sugo della...

Entra in scena l'Innominato. Il castello dell’Innominato si trova in una posizione più alta rispetto alle altre abitazioni. In un certo senso esso è specchio di quell’Innominato che è superiore a tutti nelle opere malvage perpetrate, un vero e proprio pilastro della storia. La descrizione risente di frequenti allusioni all’ottavo cerchio dell’Inferno (Malebolge), in particolar modo alla bolgia dei barattieri.

11 dicembre LUCCA. La Madonna nella storia dell’umanità

LUCCA 11 DICEMBRE ORE 9:45 presso il convento di San Cerbone Il Memorare ci insegna a chiedere aiuto, a implorare il soccorso, a mendicare con povertà d’animo. A san Bernardo è, inoltre, attribuito il detto: «Ad Jesum per Mariam». Si arriva al figlio Gesù attraverso la madre Maria. Quindi, come in vita san Bernardo ha declamato la bellezza e la grandezza di Maria, così ora, in Paradiso, prega la Vergine come avvocata nostra, perché Dante possa finalmente vedere Dio, dopo la fatica di quel lungo viaggio che dalla selva oscura di Gerusalemme l’ha portato fino all’Empireo. L’Inno alla Vergine, lungo trentanove versi, si struttura in due parti, la prima delle quali (vv. 1-21) è l’elogio di Maria, la seconda è una richiesta alla Vergine perché Dante possa conservare sani i suoi sensi, dopo aver visto Dio. La Madonna ha reso così nobile e grande la natura umana che Dio non ha disdegnato di diventare uomo. Nel grembo della Vergine si è riacceso l’amore tra Dio e l’uomo, perché la maternità della Vergine ha permesso l’Incarnazione del Verbo e la Redenzione dell’umanità. Dio ha mostrato all’uomo la strada per tornare a Lui e salire in Paradiso mandando Suo Figlio Gesù, che è la via, la verità e la vita. Con la morte e la resurrezione di Cristo è germinata in Cielo la Candida Rosa, luogo dei santi.