Risultati immagini per cattedrale di san gimignanoL’importanza della principale chiesa di San Gimignano crebbe proporzionalmente a quella della cittadella senese che nel XII secolo riuscì ad ottenere l’autonomia comunale, affrancandosi dal suo antico signore, il vescovo di Volterra. La Pieve venne ricostruita all’interno delle mura e consacrata a San Gimignano nel 1148 alla presenza del pontefice Eugenio III, così come ricorda una lapide in facciata. Da allora, sanciti da bolle papali, all’antica Pieve vennero riconosciuti numerosi privilegi che la trasformarono in una Collegiata, retta da un Preposto, esercitante la propria supremazia sulle chiese del circondario.  

Con la devozione verso il luogo di culto si moltiplicarono le opere d’arte commissionate a diversi importanti artisti. Nella seconda metà del Quattrocento da Firenze arrivarono Giuliano da Maiano e suo fratello Benedetto per allungare la crociera ed ampliare il transetto dove si costruirono le cappelle della Concezione e di Santa Fina. L’intervento dei da Maiano e il ciclo di affreschi di Domenico Ghirlandaio fanno di quest’ultima uno dei capolavori del rinascimento Fiorentino. La Santa, al secolo Fina Ciardi, giovane fanciulla sangimignanese morta prematuramente, riposa sotto l’altare monumentale scolpito da Benedetto con rilievi che raccontano alcuni episodi della sua vita e che si confrontano con i medesimi soggetti delle mirabili scene dipinte sulle tre pareti. Dopo i lavori di ampliamento la chiesa venne solennemente riconsacrata nel 1575 e questa volta intitolata a Santa Maria Assunta.

Commenta questo Articolo