alt

Duccio di Buoninsegna, Crocifissione, Particolare della Maestà, 1308 – 1311, tempera su tavola, 211×426 cm. Museo dell’Opera Metropolitana del Duomo, Siena.

Duccio da Buoninsegna nel verso della sua Maestà, a Siena, ci trascina sul Monte Calvario come tesi tra due poli. L’ascesa inizia proprio alle porte di Gerusalemme, dove Cristo a dorso di un asino, cavalcatura dei re nei tempi di pace, si apre un varco tra la gente per entrare nella città. Davanti alle porte di Gerusalemme, come in cima al Calvario, si scontrano due gruppi umani: i discepoli, dietro a Cristo, davanti a lui, mescolati fra bambini festanti, il gruppo dei sadducei e dei farisei. Qui la divisione non è netta e l’ostilità del secondo gruppo non è manifesta ma sul Calvario le due fazioni si evidenziano in modo chiaro.

Commenta questo Articolo