Risultati immagini per ottocento arte e letteraturaNon c’è dubbio che i secoli d’oro della letteratura italiana siano il Trecento e il Cinquecento: il primo dominato in maniera incontrastata dalle tre Corone fiorentine, ammirate ed imitate in tutta Europa, punto di riferimento fisso per secoli per la letteratura successiva; il secondo connotato da quattro giganti del pensiero e della scrittura, Machiavelli, Guicciardini, Ariosto e Tasso.

Seguono al Cinquecento due secoli che non brillano certo in Italia per la qualità della poesia, Seicento e Settecento, per lo più contrapposti tra loro. Finalmente, con il Romanticismo ritorna in auge la poesia. Nell’arco di pochi decenni, dalla prima edizione autorizzata dell’Ortis (1802) al «Tramonto della luna» (1836), tre pilastri della nostra letteratura pubblicano grandi capolavori: solo per addurre esemplificazioni, Foscolo scrive I sepolcri, le Poesie, l’Ortis, Le grazie; Leopardi I canti,  le Operette morali, lo Zibaldone; Manzoni I promessi sposi e l’Adelchi.

Commenta questo Articolo