altLa cultura greca ha un ruolo determinante nell’evoluzione della coscienza dell’uomo. La filosofia e l’arte greche occupano uno spazio di prim’ordine per la crescita della cultura occidentale successiva. Addirittura, “la filosofia, sia come termine sia come concetto, è considerata dalla quasi totalità degli studiosi come una creazione propria del genio dei Greci. In effetti, se per tutte le altre componenti della civiltà greca si trova un corrispettivo presso gli altri popoli dell’Oriente che raggiunsero un livello di elevata civiltà prima dei Greci […], per quanto concerne la filosofia, invece, noi ci troviamo di fronte ad un fenomeno così nuovo, che non solo non ha un corrispettivo preciso presso questi popoli, ma che non ha nemmeno qualcosa di strettamente e di specificatamente analogo” (G. Reale).

Qual è la novità di questa disciplina?

Per quanto concerne il contenuto, la filosofia vuole spiegare la totalità delle cose, ossia tutta quanta la realtà, senza esclusioni di parti e di momenti. […] Per quanto concerne il metodo, la filosofia mira ad essere spiegazione puramente razionale di quella totalità che ha come oggetto. Ciò che vale in filosofia è l’argomento di ragione, la motivazione logica, il logos. […] Lo scopo o il fine della filosofia […] sta nel puro desiderio di conoscere e di contemplare la verità” (G. Reale).

 

Commenta questo Articolo